[Talk-it] tipi di strade

Niko! niko at unina.it
Fri Dec 15 12:15:11 GMT 2006


On Thursday 14 December 2006 19:29, Simone Cortesi wrote:
> forse, visto il subbuglio in lista inglese, sarebbe il caso di
> prendere spunto e mettere giu' le idee per una normalizzazione dei tag
> e dei tipi di strade.
>
> io sinceramente non so nemmeno sa dove iniziare...pero'

Si! in effetti è un discorso che era rimasto in sospeso ma che è necessario 
affrontare assolutamente! Va innanzitutto chiarito l'approccio da utilizzare. 
Possiamo adottare uno schema del tipo:

statale -> primary
provinciale -> secondary
....

ed usare la convezione inglese come stiamo facendo ora, oppure creare un 
namespace per l'italia:

k=it:highway v=statale
....

che può essere *affiancato* a quello inglese, in tal modo si viene renderati 
su mapnik, mentre per le mappe renderate in casa possiamo adattare le regole 
di renderings, per utilizzare il nuovo tagset.

Ma l'ideale sarebbe usare schemi alternativi che in passato sono stati 
proposti in lista che descrivono meglio la "fisicità" delle strade, quindi 
corsie, carreggiate etc. In tal modo si risolverebbero subito tutti i 
problemi sia di rendering che di routeplanning, e soprattutto eliminerebbero 
ogni dubbio! ma ci sono delle resistenze che spero vengano presto superate.
In Italia alcune provinciali moderne sono ben più grosse e scorrevoli di 
vecchie statali (magari come ricorda Edo, classificate così per motivi 
storici). Inoltre la classificazione amministrativa ha senso solo nel paese 
d'appartenenza! Ad un Tedesco che viene a visitare Firenze e vuole usare una 
mappa di OSM non interessa se una strada è statale o provinciale, ma vuole 
che il planner lo porti a destinazione nel modo più veloce possibile!
Per noi italiani il discorso è diverso.
RIcordo che in passato trovai una User Wiki Page che descriveva un modello 
fisico fatto davvero bene, ma non riesco più a trovarlo, potremmo partire da 
lì se riesco a trovarlo.
Come vogliamo regolarci? facciamo un pò di brain storming?

	Niko











More information about the Talk-it mailing list