[Talk-it] Sulle Relazioni

Gianluca De Rossi bigshot4ever at gmail.com
Sat Aug 28 14:59:42 BST 2010


Il 28 agosto 2010 12:06, Simone Saviolo <simone.saviolo at gmail.com> ha scritto:
> Il modello di mappatura migliore in assoluto, per le strade, secondo me sarebbe
> - disegnare come area tutta la superficie carrabile (tutto ciò che il
> CdS definisce carreggiata)
> - disegnare come elemento lineare orientato (una way, in OSM) ogni
> singola corsia di marcia: su una normale strada urbana avresti due way
> di verso opposto, su una strada a senso unico avresti una sola way, su
> un'autostrada avresti due/tre way per carreggiata più la corsia di
> emergenza coi suoi tag.
>
> Esagerato? No. Complicato? Non più di tanto. Flessibile? Al massimo:
> si risolverebbero al volo le situazioni del tipo "viale alberato a
> doppio senso con due corsie per senso di marcia con di fianco viale
> pedonale con linea del tram con a fianco controviale con parcheggi
> solo a sinistra". Lungo e tedioso? Un po'. Tanto, in realtà, a meno di
> non avere buoni strumenti di editing.

a parte che non vale solo per le strade come dicevo, ma i punti
centrali sono proprio le api e gli editors...
forse ieri notte non potevo essere troppo lucido :)
Se quando con josm creo una highway invece di una way e viene creata
anche la relazione corrispondente non sarebbe più facile?
Per chi volese continuare a mappare in maniera tradizionale non
cambierebbe praticamente nulla così come per i mapper più smaliziati
che però hanno delle priorità da rispettare! Se sto mappando una città
dove ci sono 0 ways o un nuovo quartiere di una grande città, beh,
prima traccerò la linea mediana per creare un "fondo dati" utile e
solo poi uno di solito va a cercare il dettaglio, no?

Questo discorso si potrebbe accompagnare benissimo con una modalità
editor base/veloce in cui la gestione delle relazioni è TRASPARENTE
dove l'utente può fare anche a meno di conoscerle e una modalità
avanzata dove al posto di molta "fuffa" che abbiamo ora si potrebbe
agire direttamente sulle relazioni nel loro "intimo" ad esempio
aggiungendo/modificando/eliminando primitive o facendone il merge con
altre etcetc...


> Ovviamente un metodo del genere dovrebbe usare pesantemente le
> relazioni tra gli oggetti. Ma di nuovo, OSM non è stato pensato così.
> Di fronte ad una mappa vuota del mondo, ci si è detti "tiriamo una
> riga dove passa la strada".

ok, ma il mondo è bello perchè è vario e non è statico, tanto più che
ste relazioni ci sono già da 3 anni, dal punto di vista delle API
sarebbero pochi gli affinamenti da fare.
Il vero problema sarebbe "convertire" i dati attuali in "tutte
relazioni", anche se sinceramente sinceramente per un'evoluzione del
genere varrebbe la pena di lasciare tipo 1 anno per trasformare i
vecchi dati e cominciare a mappare in questa maniera, alla scadenza
assegnare una relazione di default alle primitive "singole" basata sui
tag attuali delle stesse.


> Guarda la spiaggia di Varazze, tra Savona e Genova. Preso da smania
> purista, ho rotto le way chiuse con cui avevo disegnato le spiagge e
> ho creato delle relazioni che coinvolgono la coastline. Mapnik le
> disegna giuste, OSMarender (che da quello che ho capito dovrebbe
> essere in un certo senso il rendering "ufficiale" di OSM) ignora il
> tratto di coastline, e in generale copre un tratto di mare con la
> spiaggia. Ora, se neanche OSMarender capisce bene le relazioni - e non
> qualche relazione esotica, ma il multipoligono - mi passa la voglia di
> usare questo metodo... Infatti la prossima volta che mapperò una
> spiaggia stai sicuro che non farò più un multipoligono.

questo invece semplificherebbe un sacco anche la vita dei software di
renderizzazione...
Perchè a questo punto dovrebbero soltanto considerare le relazioni a
cui sono interessati e poi all'interno di questo possono pescare il
dato più utile al disegno della mappa.

> Questo perché le relazioni sembrano cose difficili e i mappatori meno
> esperti non le usano quasi mai. Io stesso, quando divennero
> disponibili le foto del PCN, trovandomi a mappare una scuola vicino a
> casa mia evitai di disegnare il cortile interno: feci una way chiusa
> senza il buco. Sapevo che il multipoligono era quello che serviva,
> perché ne sentivo parlare il lista, ma il preset di JOSM non
> funzionava (non chiedermi perché, non lo so ancora adesso, forse lo
> usavo semplicemente nel modo sbagliato), e solo un giorno che non
> avevo altro da fare mi sono messo ad imparare a fare le relazioni. Da
> allora le uso; ma altri come me saranno stati nella mia situazione, e
> se non hanno avuto quei dieci minuti di voglia in più sono ancora lì.

hai ragione, da "fuori" vengono viste come una sorta di "rito mistico"
quando in realtà sono solo la cosa più naturale a cui pensare nel
tentare di descrivere la realtà...


-- 
Bigshot - Gianluca



More information about the Talk-it mailing list