[Talk-it] Milano: metropolitane future

Michael von Glasow michael at vonglasow.com
Sat Aug 28 17:01:47 BST 2010


On 01/-10/-28163 08:59 PM, Federico Cozzi wrote:
> 2010/8/28 Carlo Stemberger<carlo.stemberger at gmail.com>:
>    
>> Solo un esempio col quale mi sono scontrato poche settimane fa: l'atlante
>> stradale d'Italia del TCI finito di stampare nell'agosto 2003 segna come "in
>> costruzione o in progetto" la Vicenza-Rovigo. Di quella strada tutt'oggi non
>> c'è niente.
>>      
> Qual è l'utilità di una tale indicazione, per il fruitore dell'atlante
> stradale del TCI?
> Probabilmente il TCI sperava che venisse davvero costruito, e che
> sarebbe stato costruito prima del prossimo aggiornamento dell'atlante.
> Purtroppo (non è colpa del TCI) quell'ottimismo era eccessivo.
>
> Noi con OSM possiamo aggiornare in 5 minuti, non vedo il motivo di
> prevedere un'opera che - se va tutto bene - sarà finita nel 2014. E
> non è ancora iniziata!
>
> Ciao,
> Federico
>    
Aggiornare i dati sul server e poi visualizzarli in Mapnik magari ci 
mette 5 minuti, ma questo è solo una singola applicazione di OSM. Altre 
applicazioni ci mettono un paio di giorni per fornire le informazioni 
aggiornate, e questo va solo per le cose accessibili in rete. Se invece 
mi scarico delle mappe per Navit sul mio palmare, o se mi stampo una 
mappa su carta, è un altro discorso - queste cose non le voglio dover 
aggiornare ogni giorno.

Un'altro discorso è sempre quello di conservare le conoscenze: se già 
sappiamo dove un giorno passerà la metropolitana, perché non 
aggiungerlo? Ovviamente deve essere identificabile come progettata (e 
non ancora utilizzabile), e solo per i progetti che verranno davvero 
realizzati e per i quali è già definitivo il percorso.

Concordo che è inutile mappare le linee progettate se non è ancora 
deciso con certezza quale su cinque proposte diverse viene realizzata.

E' anche vero che un progetto può essere abbandonato, anche dopodiché 
sono già fatti dei lavori. (Un'esempio era la A98 tedesca, che sarebbe 
passata dal Lago di Costanza fino a Rosenheim, dove avrebbe raggiunta 
l'autostrada a Salisburgo. Sono stati realizzati solo alcuni tratti 
brevi, esiste però una cavalcavia sull'autostrada Monaco-Garmisch, che 
in questo punto avrebbe incrociato l'autostrada nuova, ma il progetto è 
stato abbandonadi negli anni 80.) In questo caso si può sempre 
cancellare tutto quello che non è mai stato costruito.

A proposito dell'esattezza dei percorsi: la verificabilità è sempre un 
problema per le strutture sotterranee come una metropolitana, già per 
quelle esistenti il percorso spesso è poco più di una seria di linee 
dritte da una fermata all'altra. Inserire le linee progettate avrebbe il 
vantaggio che così l'esattezza del percorso si potrebbe aumentare 
gradualmente, mappando continuamente il lavoro in corso.

Ciao
Michael



More information about the Talk-it mailing list