[Talk-it] Uso correto dei landuse

Simone Saviolo simone.saviolo at gmail.com
Tue Aug 31 09:15:32 BST 2010


Il 30 agosto 2010 23:11, M∡rtin Koppenhoefer <dieterdreist at gmail.com>
ha scritto:
>>>> Una è (quasi) banale. Se ho un cavalcavia che passa sopra ad una
>>>> ferrovia,...
>>> landuse si applica alle aree, e non vedo il cavalcavia come un'area.
>>> Molto più semplice usarlo per quello che c'è al suolo (dopotutto si
>>> parla di LANDuse, non di AIRuse :-)
>
>
> si, per me landuse=railway (non solo i binari ma tutta l'area che è
> delle ferrovie)

Infatti ho fatto così sia a Casale che a Vercelli... ma per Vercelli
mi sorge un dubbio: l'area del deposito doganale come devo indicarla?
È adiacente alla ferrovia, e ha binari dedicati per l'accesso, il
transito e la sosta dei treni merci, ma non mi sembra adeguato usare
landuse=railway su quella superficie.

>> che ci
>> sia, non so, una ferrovia interrata che passa sotto ad un quartiere
>> residenziale - o magari prima c'era la ferrovia, poi è stato costruito
>> sopra un ponte su cui sono state costruite delle case. In questo caso
>> cosa è land? In fondo non è AIRuse :-) le case stanno mica sospese a
>> mezz'aria ;-)
>
>
> hai un esempio, dove? ;-). landuse anche in questo caso chiaramente
> arriva al suo limite, come quasi in tutti i casi, dove il 3D è
> importante. Per esempio a Tokio hanno dei problemi con casi del
> genere:
> http://www.kinkaa.de/imgd/Tokio--15694.jpg

A Torino, la stazione di Porta Susa e tutto il tratto di binari
(http://maps.google.com/?ie=UTF8&hq=&hnear=Vercelli,+Piedmont,+Italy&ll=45.074112,7.667856&spn=0.006584,0.016512&t=h&z=17,
qui ancora scoperti) sono stati interrati e coperti da quello che
diventerà una zona residenziale (o uno stradone con giardini, non ho
notizie recentissime).

Intendiamoci: forse qua il dubbio mi viene solo perché i binari sono
stati interrati da poco. Ad esempio a Milano non mi verrebbe in mente
di disegnare la ferrovia sotterranea che va in piazza Repubblica o a
Porta Venezia, forse perché lì da decenni c'è la città "sul suolo" e
l'ho sempre pensata così. Più che altro, però, mi sembra "brutta" la
transizione. Voglio dire, la ferrovia che è interrata a Porta Susa è
in superficie fuori Torino, e quindi in mezzo da qualche parte la
ferrovia in superficie (landuse=railway) diventa sotterranea
(landuse=*, in base a quello che c'è sopra). Chi guarda la mappa non
capisce se c'è un dead end o se la ferrovia diventa sotterranea
(almeno guardando solo i landuse; mi aspetto che la way della ferrovia
continui con l'appropriato tunnel=yes).

Certo che il centro di Shinjuku rende questi discorsi estremamente
semplicistici :-)

>>>> Dovrei forse segnare il condominio (con annessi cortili, garage e
>>>> giardini pensili sopra i garage - altro can of worms) come
>>>> landuse=residential e poi disegnarci *sopra* i negozi con
>>>> landuse=commercial?! Mi sembra ridicolo.
>
>
> no, secondome potresti metterlo come residential e poi aggiungere i
> negozi con "shop" senza mettere un altro landuse.

+1

>>> D'accordo con te. Non è che in un landuse=residential non si possa
>>> fare altro che "risiedere". In un qualsiasi centro abitato
>>> significativo ci sono attività, anche commerciali.
>
>
> si, però un centro vero e proprio non è "residential" secondo me.

Tutto il centro abitato no, sono d'accordo, ma un quartiere, meglio
ancora un isolato o parte di esso, sì. Come ho detto, se nell'isolato
c'è, ad esempio, un supermercato circondato da case, sono due landuse
diversi.

>> Penso che
>> almeno nella Pianura Padana potremmo andare avanti da Chivasso fino al
>> Polesine a colorare la mappa di giallognolo; è il caso di farlo?
>
>
> in Germania hanno fatto in qualche zona, ma è sbagliato secondome:
> http://www.openstreetmap.org/?lat=52.643&lon=14.387&zoom=11&layers=M
>
> perché alla fine si deve tutto rifare ;-). E' impreciso, per esempio
> le strade (ed anche a canto, non solo la superficie asfaltata) ma
> anche i waterway, i wetland, e mille altre piccole cose non sono
> landuse=farmland...
> Poi se entri nel dettaglio ci sono anche dei nomi e numeri di pezzi di
> terra (catasto) che si possono (in un eventuale futuro ;-) )
> aggiungere pianpiano.

Ovviamente intendevo mappare ogni singola risaia - per quello mi
chiedevo se fosse eccessivo. Solo lungo la strada tra Vercelli e
Asigliano (5 km circa) vedo un centinaio di risaie su un lato e
altrettante sull'altro, solo contando quelle a bordo strada. Rischio
di aggiungere decine di migliaia di poligoni solo per le risaie - più
quelli che andranno aggiunti per le track, per i canali, e tutto il
resto. Ora, Martin, so cosa stai per dire - multipoligoni e
area-relation. Resta il fatto che tra oggetti e relazioni introduco un
sacco di roba nel db.

> ciao,
> Martin

Ciao,

Simone



More information about the Talk-it mailing list