[Talk-it] Ferrovie

Stefano de Fabris defaste at gmail.com
Mon Dec 20 14:46:13 GMT 2010


Il 20/12/2010 14:25, Simone Saviolo ha scritto:
> [CUT]
> Oltre al mapping fisico, un grosso ostacolo è dato dalla descrizione
> delle route. Se la linea è mappata binario per binario, su quale way
> si indica la route? I treni non sempre seguono il percorso binario per
> binario, specialmente nelle stazioni di testa. Se guardi la
> Torino-Milano, la relazione si ferma all'ingresso dell'area di
> stazione a Torino Porta Nuova: da lì in poi che way dovrei scegliere?

Beh, qui entriamo nel campo dove lavoro. Se fossimo in Svizzera o in 
Germania potrei darti una risposta precisa. Visto che siamo in Italia 
posso darti una risposta: non lo sanno neanche le ferrovie.
Mi spiego meglio: nelle grandi stazioni ci sono molteplici possibilità 
per andare dal binario di linea A la binario di stazione X. Queste 
possibilità si chiamano itinerari alternativi. Sulla rete RFI l'uso 
degli itinerari alternativi non è pianificato ed è semplicemente 
lasciato all'esperienza degli operatori.
Oltre a aquesto c'è la "variabilità dei piazzamenti", ovverosia il 
cambio di binario del treno in stazione su cui un treno deve 
partire/arrivare.
Detto questo, il mio consiglio è questo: utilizzate il cosidetto 
"corretto tracciato". Il binario di corretto tracciato è il binario che 
permette di andare da un certo binario di stazione ad un binario di 
linea prendendo tutti i deviatoi (gli scambi) posizionati "diritti".
IMHO non ha senso mappare i servizi, tranne eventualmente quelli 
metropolitani. Andrebbero invece mappate le linee sulla base delle 
indicazioni dei Fascicoli Linea (FL). Tutti i treni percorrono una 
successione di linee
I fascicoli linea si scaricano dal sito di RFI 
(http://site.rfi.it/nuovoqn/default.htm), gratuitamente e senza 
registrazione, sono in formato PDF e contengono le indicazioni per la 
guida dei macchinisti. La cosa più interessante è che contengono anche 
le informazioni sulle linee così come sono censite da RFI.

Nel caso della Torino - Milano il file è questo:
http://isoweb-filenet.rfi.it/cons_discom/upload/10.254.96.16/TOFL00402810.pdf

A pagina 41 trovate lo schema funzionale del nodo di Torino, quello che 
interessa lo trovate a partire da pagina 44. In pratica per RFI (ma è 
una convenzione diffusa in tutta Europa) le linee iniziano in punti 
precisi dell'infrastruttura corrispondenti solitamente a stazioni o 
bivi. Ad esempio la linea Torino - Novara non inizia a Torino P.N. ma 
circa un chilometro oltre. Le linee non si sovrappongono MAI.

Nota: questi file sono costantemente aggiornati e rappresentano lo stato 
dell'infrastruttura nel momento in cui vengono scaricati.
Nota personale: RFI ha tentato di fare un database nazionale 
dell'infrastruttura su base cartografica, ma che io sappia il progetto 
si è arenato.

Se ci sono dubbi ulteriori chiedete pure.

Ciao

Stefano



More information about the Talk-it mailing list