[Talk-it] Non pensate che fra il lavoro di Steve Coast (Microsoft Bing Maps) e la OSM Foundation vi siano delle incompatibilità?

Fabio Alessandro Locati fabiolocati at gmail.com
Thu Nov 25 11:02:03 GMT 2010


2010/11/25 Infoweblan di Roberto Vito Gerardo <vitoroberto at gmail.com>:
> Ecco dei casi di come gli sviluppatori nel mondo dell'open e del free
> software sopravvivono:
>
> Caso Mozilla Firefox
> http://www.oneopensource.it/24/11/2010/mozilla-guadagna-104-milioni-di-dollari-quasi-tutti-da-google/
Ti ricordo che dietro c'è una fondazione (Mozilla Foundation). In ogni
caso ricevere 80 milioni di dollari da una SINGOLA azienda non mi
sembra molto neutrale, come cosa...
> Caso Wikipedia - Le richieste di donazioni - Indipendenza e Liberta'
> http://www.bergamonews.it/blog/articolo.php?id=2290
Ti ricordo che dietro c'è una fondazione (Wikipedia Foundation). Certo
che loro lo fanno per essere indipendenti, ma se io dono a te, tu non
sei formalmente obbligato, ma moralmente si a fare qualcosa per me...
> Caso Blender - Produzione e vendita di prodotti aperti ed innovativi
Ti ricordo che dietro c'è una fondazione (Blender Foundation)
> Open Movie Project
>
> A partire da febbraio 2005 Blender Foundation ha iniziato la
> realizzazione di un corto di animazione, denominato Elephants dream,
> che ha portato alla produzione di un DVD nel 2006. Il filmato,
> finanziato in gran parte dalla prevendita del DVD stesso, e' stato
> rilasciato sotto licenza Creative commons, così come tutti i file e
> gli script sorgenti realizzati dal team di sviluppo. In tal modo da un
> lato si procede allo sviluppo del codice di Blender, apportando le
> migliorie necessarie in un progetto di tale complessita'; dall'altro
> si offre alla comunita' (che ha sostenuto anche economicamente lo
> sviluppo) uno strumento unico dal punto di vista didattico (tratto da
> Wikpedia).
> http://it.wikipedia.org/wiki/Blender

Vorrei farti notare che continui a violare la licenza di Wikipedia,
con questo tuo continuo riportare stralci delle loro pagine senza
specificare la licenza....

> I programmatori che lavorano in questi progetti non sono dei mantenuti
> ecc., ecc.

A mantiene B che mantiene C
(es: Google mantiene Mozilla Foundation che mantiene Mitchell Baker)
oppure
A mantiene C
(es: Microsoft mantiene SteveC)
cosa cambia? nulla

> Il 25/11/10, Fabio Alessandro Locati<fabiolocati at gmail.com> ha scritto:
>> Intervengo solo ora per sottolineare una cosa che forse sfugge a
>> Roberto. Gli sviluppatori di open/free software devono sopravvivere,
>> così come anche chi mappa (per osm) o scrive articoli (su wiki*). Cosa
>> ne consegue? Semplice, queste persone hanno 3 possibilità:
>> - fare i mantenuti (es:studiare + collaborare ai progetti, vivendo a
>> casa deigenitori)
>> - collaborare dopo il lavoro (come tantissimi fanno)
>> - essere pagati per collaborare (come tantissimi 'top' fanno)
>>
>> Se noti, la maggior parte delle persone 'famose' del mondo free cadono
>> nel terzo caso. Un po' di esempi?
>> Richard M. Stallman (Free Software Foundation)
>> Linus Torvalds (OSDL)
>> Andrew Morton (Google)
>> Alan Cox (Red Hat)
>> Marcelo Tosatti (Red Hat)
>> Miguel de Icaza (Novell)
>> Gaël Duval (Ulteo)
>> Nat Friedman (Novell)
>> Georg C. F. Greve (FSF Europe)
>> Con Kolivas (Medico in qualche ospedale)
>> Aaron Seigo (Nokia)
>> [quasi tutti i dev di qt] (Nokia)
>>
>> A sto punto, mi chiedo, cosa c'è di strano per una persona che vuole
>> dedicare tutto il giorno (e spesso questo viene richiesto, se si vuole
>> essere ai 'piani alti' di un progetto) venga assunta in una società
>> che glielo permette?
>> La verità, almeno dal mio punto di vista, è che la 'Comunità' di cui
>> tanto si parla, è più che altro una comunità di aziende che
>> stipendiano persone per un obbiettivo comune, o simile.
>>
>> Per tornare a SteveC, io penso che se dovessero esserci pressioni 'non
>> volute' su di lui, rinuncerà al suo posto nella OSMF o a Microsoft.
>>
>> PS: A me  Microsoft non piace, ma non capisco perchè tutta questa
>> ostilità verso le aziende (oggi è Microsoft, ma altre volte era Google
>> piuttosto che Novell o Nokia) che pagano persone per portare avanti lo
>> sviluppo di progetti open.
>> --
>> Fabio Alessandro Locati
>>
>> Home: Segrate, Milan, Italy (GMT +1)
>> Phone: +39-328-3799681
>> MSN/Jabber/E-Mail: fabiolocati at gmail.com
>>
>> PGP Fingerprint: 5525 8555 213C 19EB 25F2  A047 2AD2 BE67 0F01 CA61
>>
>> Involved in: KDE, OpenStreetMap, Ubuntu, Wikimedia
>>
>> _______________________________________________
>> Talk-it mailing list
>> Talk-it at openstreetmap.org
>> http://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
>>
>
> _______________________________________________
> Talk-it mailing list
> Talk-it at openstreetmap.org
> http://lists.openstreetmap.org/listinfo/talk-it
>



-- 
Fabio Alessandro Locati

Home: Segrate, Milan, Italy (GMT +1)
Phone: +39-328-3799681
MSN/Jabber/E-Mail: fabiolocati at gmail.com

PGP Fingerprint: 5525 8555 213C 19EB 25F2  A047 2AD2 BE67 0F01 CA61

Involved in: KDE, OpenStreetMap, Ubuntu, Wikimedia



More information about the Talk-it mailing list