[Talk-it] Roma Cycle Map

M∡rtin Koppenhoefer dieterdreist at gmail.com
Wed Oct 20 11:43:49 BST 2010


2010/10/20 Federico Cozzi <f.cozzi at gmail.com>:

> Ottimo lavoro, complimenti!!
> (e grande invidia perché a Milano non c'è un lcn)


se guarderesti quello di Roma da vicino non saresti più invidioso: i
percorsi si fermano al improvviso, incrocciano le rampe di strade
grande, hanno san pietrini come superficie, sono delle linee bianche
sul marciapiede (dove incrociano ingressi di auto ogni pochi metri),
cambiano lato della strada (perché sono solo da un lato), fanno
deviazioni lunghi e montagnose (vedi per esempio qui:
http://www.openstreetmap.org/?lat=41.83856&lon=12.48176&zoom=17&layers=M
  http://maps.google.it/maps?hl=de&ie=UTF8&ll=41.840281,12.480673&spn=0.003373,0.010568&t=h&z=17&layer=c&cbll=41.840409,12.480666&panoid=z_MxrNVqS2qjoZSGKBI_HA&cbp=12,179.13,,0,12.49
), le piste sono alle volte pieno di cespuglio/fogli, sono in
condivisione con pedoni, hanno limiti di velocità (10 e 20, non so
come posso sapere la velocità della mia bici dato che non ho
tachimetro e non lo devo avere) ecc. Mai visto una cosa del genere ;-)


Spesso è molto più sicuro prendere la strada, al meno ti vedono le
macchine quando girano... In realtà penso che la situazione è cosí
perché nessuno prende la bici. Proprio nessuno. Vado spesso in bici al
lavoro al centro, ca. 6 km, e incontro massimo un altro ciclista,
generalmente nessuno, e quindi posso capire che
a) naturalmente non è la priorità
b) non sanno proprio, quale sono le esigenze

Ho notato però (al meno lo penso) che sta aumentando il numero dei
ciclisti negli ultimi anni. Mentre prima non c'era mai nessuno, adesso
vedo alle volte qualcuno in bici, e non i soliti frichettoni ma anche
gente in giacca e cravatta ;-)

ciao,
Martin



More information about the Talk-it mailing list