[Talk-it] OSMIT 2015

Maurizio Napolitano napoogle a gmail.com
Lun 4 Maggio 2015 08:55:58 UTC


2015-05-04 10:25 GMT+02:00 Michele Mondelli <mithenks.ml at gmail.com>:
> Buongiorno!
>
> LD
> Non avevo considerato la "concorrenza" che giustamente farebbero i Linux Day
> nelle altre città. L'idea di unire i due eventi a questo punto è da evitare.
> Essendo il LD il 24 ottobre, potremmo fare OSMIT due settimane dopo, ovvero
> tipo 6-7-8 novembre? Potrebbe andare bene?

Personalmente punterei a metà ottobre se non ai primi di ottobre, ma temo che
non riuscirò ad esserci uguialmente da autunno a primavera

> Programma
> Leggendo un po' quello che scrivete, e guardando su osmit.hackpad.com:
>
> primo giorno mattina - breve talk introduttivo, a seguire laboratorio su
> come scaricare i dati da openstreetmap, com'è fatto il formato dati, quali
> cose sapere per usarli bene

IMHO:
oltre che scaricare anche come *contribuire* se il fine è lasciare un messaggio
forte su Siena, allora è importante che chi vive in zona impari.

> primo giorno pomeriggio - breve talk su strumenti gis desktop, a seguire
> laboratorio sulla manipolazione dei dati scaricati la mattina
> secondo giorno mattina - breve talk sui formati dei dati geografici, a
> seguire laboratorio su come unire / confrontare / montare insieme dati
> proveniente da diversi database o servizi

.... così mi sembra più una giornata sui GIS che su OpenStreetMap e il
collaborative mapping

> secondo giorno pomeriggio - breve talk su come contribuire a openstretmap, a
> seguire laboratorio su JOSM
> terzo giorno mattina - breve talk su OSM e mobile, a seguire laboratorio
> sulle librerie e i progetti su mobile
> terzo giorno pomeriggio - labotario a tema libero + definizione di obiettivi
> (in termini di cosa mappare, strumenti da sistemare,
>
> Potrebbe essere una bozza credibile di programma?

Più che OSMIT mi sembra OSM Academy (formula che usiamo qui a Trento
per organizzare giornate formative su openstreetmap)


> Ovviamente va messo tutto sul wiki e aperto a tutte le modifiche!
>
> Prova pratica
> All'amministrazione piacerebbe, sempre sull'idea di incentrare molto
> l'evento sul "fare", creare qualcosa durante l'evento che rappresenti il
> simbolo del potenziale di OSM e che dimostri come si possa valorizzare il
> territorio usando gli strumenti e le idee della cultura Open.

Credo che mostrare cosa è stato fatto altrove sia interessante.
Puoi sempre poi immaginare un momento di "import party" dove metti
le persone che hanno creato i dati goegrafici di Siena con quelli di OSM
e cominci il confronto.
... nuovamente però mi sembra diverso dal concetto di incontro nazionale
dei mappers italiani, mi sembra più "incentiviamo openstreetmap a Siena"

Io sarei per organizzare l'evento in questo modo:
- aspettando osmit 2015
serie di laboratori di formazione su come contribuire a osmit
- talking&making di osmit2015
presentazioni di idee, progetti in via di sviluppo o in divenire
seguiti da momenti di sviluppo (hackathon) per realizzarli
- osmit2015: i risultati
presentazione dei risultati ottenuti, prossimi passi
- dopo osmit 2015
... cosa creare dai dati dati raccolti

I due momenti centrali dovrebbero essere il core di osmit2015

> Essendo qualcosa di non facilissima realizzazione in tre giorni, potremmo
> sfruttare l'idea di un "Aspettando OSMit" per organizzare una serie di
> piccole conferenze/incontri all'università che formino il gruppo di lavoro,

Questo mi sembra sensato come "palestra" per preparare Siena all'evento.
Su OSMit va ragionato un "making" a livello nazionale se non globale

> La questione ambasciatori
> Mi riferisco a quanti più o meno faranno da speaker e/o moderatori delle
> giornate, perché l'intenzione credo sia che chi lavora all'organizzazione e
> al buon esito dell'evento abbia un minimo di rimborsi spese e/o pasti.

ambasciatori non mi sembra il termine giusto, piuttosto penserei ad un team
che pensa a smazzarsi la parte organizzativa.
In passato abbiamo scelto un keynote a cui è stato pagato il viaggio, mentre
tutti i relatori sono venuti a spese proprie.
Abbiamo aperto una call per presentazioni, poi, sulla base di quella abbiamo
selezionato gli interventi.
Di fatto la percentuale dei non accettati è sempre bassa, ma capita che arrivano
proposte fuori luogo.
Come organizzazione (almeno per Rovereto) abbiamo cercato di avere tariffe
agevolate per l'ostello, offerto pranzi e coffee break a tutti

> Sponsor
> Nella prima mail avevo dimenticato la questione sponsor. Ci sono
> limitazioni, eventuali problematiche, cosa da sapere? O posso cercare
> dovunque ci sia interesse a sponsorizzare l'evento?

Quando parlavo di Wikimedia italia mi riferivo a quello.
In passato FBK, GFOSS.it e Wikimedia Italia hanno contributo alla gestione
degli sponsor e delle spese

> Logistica
> Ottima la partecipazione di Wilkimedia Italia! A livello organizzativo,
> l'idea potrebbe essere di avere una bozza di "idee, programma e progetti"
> dell'evento, io la sottopongo agli enti coinvolti per un'approvazione più
> formale della cosa, ed a quel punto fare una prima riunione via hangout con
> i delegati delle varie associazioni in gioco.



Maggiori informazioni sulla lista Talk-it