[Talk-it] La mappa di OSM ha un nuovo schema colori

Aury88 spacedriver88 a gmail.com
Ven 6 Nov 2015 09:15:02 UTC


Paolo Monegato wrote
> Per diventare un database consultabile attraverso siti esterni devi 
> prima farti conoscere. Chi userebbe un DB sconosciuto?
> Il fatto che aumentino sempre più i siti esterni che usano OSM è un buon 
> segno. Vuol dire che il progetto si sta facendo conoscere sempre più.

no, di solito chi usa un database lo fa perchè comprarlo dagli altri costa
parecchio o solo perchè crearselo da se costa ancora di più....tu non
"vendi" il database o la sua fama, tu "vendi" il servizio....
il boom del nostro progetto c'è stato quando gmap ha comincato ad essere a
pagamento per l'accesso all'api...per i venditori di servizi non centrano
questioni di fama del database alla base, centrano solo questioni
economiche...è chiaro che se un db è talmente incompleto da essere
inutilizzabile non lo usa comunque nessuno, fortunatamente quello non è più
il nostro caso a maggior ragione da quando si sono potute sfruttare delle
foto aree che hanno esteso molto di più la capacità di mappatura dei singoli
utenti.
il fatto comunque che questi servizi usino il nostro database ripeto non è
una cosa che ci fa tutta questa pubblicità...siamo solo una scritta in basso
a destra nella mappa spesso accompagnata da altre scritte (e questo quando
la scritta viene messa). 


Veramente questo poteva accadere a prescindere. Credo che di gente che 
non sappia che Wikipedia è modificabile da chiunque ce ne sia ancora. 
Oggi magari meno che in passato. Nove anni fa non lo sapevo nemmeno io, 
e si che già la consultavo da un po' (poi conobbi un wikipediano che mi 
spiegò come funzionava).
<\quote>la situazione qui è peggio...nel senso che non è solo un sapere che
puoi modificarlo, prima devi sapere del progetto su cui puoi
modificarlo...quindi i passaggi sono 3: venire a conoscenza di un servizio
(che sfrutta osm), venire a conoscenza di osm e poi venire a conoscenza del
fatto che puoi modificare osm e ti ritrovi i dati aggiornati anche sul
servizio che usi...c'è un ostacolo in più che rallenta la presa di conscenza 


Il ragionamento filerebbe anche, però se vuoi attrarre utenti il modo 
migliore è fare serate ed eventi, più che aumentare la visibilità del 
progetto... altrimenti uno si iscrive perché magari crede che per 
inserire la sua attività nel DB si faccia così...
<\quote>è quello che fa da anni linux ed ha una diffusione ancora del 1% sul
desk...io non sono convinto sia una cosa così efficacie (e li parliamo di
utilizzo non di contributi)...il fatto è che moltissimi usano linux ma non
lo sanno...perchè sopra c'è una scritta google android per cui loro in
realtà quello solo conoscono, il servizio che si appoggia su linux, non
l'infrastruttura che c'è dietro.
le serate che organizziamo noi ho visto che alla fine partecipano quelli che
già conoscono il progetto, i nuovi arrivati non sono poi così molti. dei
numeri notevoli ce li abbiamo a causa dei cataclismi dove sono gli
utilizzatori di osm (le ong ed i governi) a chiedere esplicitamente di
mappare/contribuire su osm alle popolazioni locali..ma li è una "pubblicità"
attiva, non una scritta che uno deve notare.

Mi riferivo al classico atlante stradale cartaceo del Touring Club 
Italiano (TCI) e alle carte della Tabacco (grosso gruppo che fa carte 
per escursionisti... a proposito sarà che ero in vena OSM l'ho per 
sbaglio scritto con la O, come per il tag di osm)... Volendo avrei 
potuto mettere pure l'IGM... Il senso era: non mi pare che la gente non 
usi le carte vere e proprie (quelle fatte di carta) perché manca il 
fotopiano sotto...<\quote> quindi non stai neanche parlando di mappe online
ma di mappe cartacee...due ambienti totalmente diversi e con necessità ed
obbiettivi totalmente differenti. allora chiediamoci perchè se uno ha acesso
ad un pc nel 99,9999999%invece di usare la mappa cartacea (che potrebbe
sfogliare più velocemente ) si accende il pc, si connette alla rete, va sul
browser, digita gmap e poi va a cercarsi la località.
a parte il fatto che su una mappa cartacea usare la foto aerea è quasi
impossibile..di fatto devi usare uno zoom che ti permette solo una vaga
classificazione del terreno che però puoi fare in maniera più armonica
disegnando il tutto....se ci fosse la possibilità di zoomare la mappa
cartacea come si fa online sono abbastanza certo agli utenti non
dispiacerebbe poter sfruttare anche li questa possibilità...alla fine è una
cosa in più, non una cosa in meno.


Quando editi copri la foto sotto. Mentre per consultarla vorresti 
vederla quindi dovresti nascondere la mappa.<\quote>non è detto...appunto le
strade potrebbe interessarmi continuare a vederne il nome anche quando sto
consultando la foto...basta che determinati elementi continuino ad esserci e
che altri siano facilmente attivabili(=resi visibili) o disattivabili...come
fanno appunto tutti quanti.


bah, per la mia esperienza non m'è mai capitato di sentire un 
ragionamento del genere (non c'è la mappa ma posso usare la foto... mica 
ci sono i nomi delle vie sulle foto, foto che tra l'altro bisogna anche 
saper interpretare).
<\quote>..fammi capire una persona dovrebbe avere difficoltà ad interpretare
una foto aerea? allorà sarà terribile per lui interpretare un immagine con
colori non realistici a sua volta frutto dell'interpretazione di una foto o
traccia gps da parte di un altro utente...
non mi sembra che per andare da un punto a ad un punto b sia necessario
conoscere tutti i nomi di tutte le vie in mezzo...è essenziale sapere che in
mezzo ci sono delle strade e dove sono messe grosso modo...tra una mappa
incompleta che non ha strade ed una solo fotografica è enormemente più utile
la seconda. tra una mappa con tutte le strade segnate ma senza nome ed una
con foto aeree se la giocano forse alla pari (ma il vantaggio della seconda
è magari vedere dei punti di riferimento utilizzabili per orientarsi)
tra una mappa con strade segnate complete di nomi senza altri dettagli ed
una foto aerea, a meno di una memoria da elefante, direi che siamo grosso
modo come sopra, probabilmente un leggero vantaggio per la foto aerea...
la gente mica comunque è solo interessata alle strade...quanti edifici ci
sono in un area? che tipo di terreno c'è? boschi? campi? dischariche? fiumi?
che estensione hanno? la strada è asfaltata (noi questo ancora non lo
mostriamo...forse c'è un altro servizio che lo fa ma lo devo cercare)?sono
tutte cose che quasi inconsciamente riesci a riconoscere da una foto con
buona risoluzione (ed è quello che fanno  mappatori)...la
schematizzazione/astrazione di una mappa  richiede uno sforzo in più (tanto
è vero che c'è spesso necessità di una legenda cioè di istruzioni per dirti
che la cosa segnata in una maniera significa questo e l'altra un altra
cosa). comunque sia dici che non ti è mai capitato sentire un raggionamento
del genere? puoi fare un "esperimento sociale": chiami uno o più tuoi amici
che non sono appassionati di osm o che proprio non lo conoscono e fai vedere
loro sia osm "puro" (usa il render che preferisci) sia gmap (foto areee con
grafo stradale sovrapposto) in una area in cui sia osm che gmap sono
scarsamente(in egual misura) o per nulla mappate,  a quel punto chiedi quale
preferiscono a ciascuno di loro, senza che abbiano avuto modo di scambiarsi
un opinione (che non giocherebbe a favore di osm comunque), quale
preferirebbero usare tra osm e le foto aeree di gmap se dovessero andare in
quella zona.

il problema è che da una mappa non tracciata ottieni 0 info, da una mappa
non tracciata ma con foto sotto  hai delle info che puoi comunque usare (che
è il lavoro che fa il mappatore che sfrutta le foto aeree)...non dirmi che
ti rifiuti di andare in una zona solo perchè non conosci il nome di una
strada dopo la rotonda...ti basta sapere che dopo la rotonda c'è la strada e
questo lo puoi vedere anche da una foto mentre non lo puoi vedere da una
mappa non tracciata.


 l'utente medio usa le foto aeree per vedere casa 
sua dall'alto o se dietro la siepe del vicino c'è una
piscina...<\quote>fonte? chi ti dice che questo non sia il principale uso di
osm? e comunque sia lo fa perchè necessariamente le foto mostrano quello che
c'è (almeno all'epoca della foto)...la mappa mostra quello che il mappatore
ritiene importante mappare e come ha interpretato gli elementi sul
terrento...e poi a valle c'è tutto il lavoro di interpretazione dell'utente.





-----
Ciao,
Aury
--
View this message in context: http://gis.19327.n5.nabble.com/La-mappa-di-OSM-ha-un-nuovo-schema-colori-tp5858384p5859141.html
Sent from the Italy General mailing list archive at Nabble.com.



Maggiori informazioni sulla lista Talk-it