[Talk-it] OpenStreetMap Italia

Alessandro ale_zena a libero.it
Lun 1 Feb 2016 15:16:35 UTC


Il 01/02/2016 13:39, Maurizio Napolitano ha scritto:

> Frase un po' forte :)
> ...
>
> La IODL nasce prima della seconda riforma del cad (quella dove si
> parla di open data) e la sua primissima versione poneva il limite al
> riuso commerciale oltre ad un altra serie di punti discutibili
> Nel tempo, grazie alla pressione degli attivisti open data in Italia,
> ha preso una buona direzione.
>

OK, sarà un pò forte, ma già il fatto che sul sito del governo si trovi 
una pagina simile
http://www.dati.gov.it/content/fare-open-data
è già un'ottima cosa ... al netto di quello che poi decidono le varie P.A.


>
> mmm ... su questo avrei qualche dubbio
> Preferirei vedere una spinta verso il riuso aziendale e/o di freelance
> piuttosto che creare un player competitivo sul mercato
> Non mi risulta, ma potrei sbagliare, che OSMF e WMF fanno queste attività
>

Stimolare Regioni e Comuni ad aprire i loro dati e contemporaneamente 
andare a spiegare a professionisti e aziende che esistono *sia* i dati 
geografici aperti *che* OSM e quali sono i vantaggi che ne potrebbero 
avere è quello che stiamo facendo in questo periodo.


> Certo, ma perchè WMI?
> Ammetto che WMF offre rendering via tile e vector-tiles
> https://www.mediawiki.org/wiki/Maps

Perchè no? Se si aggiunge qualche altra voce, se non crea confusione, 
non è certo un male.


>
> Mi concentrerei di più nel affiancare ai coordinatori regionali di WMI
> esperti OSM (magari provinciali vista la particolarità di conoscere il
> territorio).
> Al momento mi sembra che WMI sia più sbilanciata verso Wikipedia e
> progetti fratelli.
> Noto però, come molto piacere, molta energia anche sul tema osm.
>
> Forse cominciare con della formazione interna potrebbe portare a
> maggior risultato.
> Chiaramente sono ipotesi, a far bene dovrei proporli dentro l'associazione.

Coordinatori o comunque avere persone a cui poter fare riferimento sia 
verso la comunità locale che verso l'esterno; in generale riallacciare i 
fili della comunità.


>
> A me non spiacerebbe proporre l'alter-ego del wikipediano in residenza
> agli uffici cartografici comunali.
> Si tratta di una figura tutta da inventare, ma sarebbe di valore
> aggiunto nell'apertura dei dati, e nella relazione con la comunità di
> openstreetmap.

Dalle mie parti stiamo iniziando degli esperimenti in tal senso; di 
certo oltre alla disponibilità di OSMer ci vuole anche quella dei 
dirigenti e tecnici di Comuni/Regioni .... qui, in Comune è tutto 
cristallizzato e non si muove una foglia, fortunatamente in Regione sono 
più recettivi e propositivi.

Alessandro Ale_Zena_IT




Maggiori informazioni sulla lista Talk-it