[Talk-it] Import numeri civici Trento

Maurizio Napolitano napoogle a gmail.com
Gio 5 Ott 2017 13:57:25 UTC


>> In realtà abbiamo riscontrato degli errori.
>> Si tratta di alcune banalità come i nomi delle vie non espansi (es. Via G.
>> Mazzini) o scritti in maiuscolo/minuscolo (es. "via" vs "Via") o male
>> interpretati
>> (es. Piazza di Fiera vs Piazza Fiera) o con errori di battitura.
>
>
> Questo è assolutamente normale :-) La fase di QA serve anche per eliminare
> questi errori (e avere una certa coerenza nella mappa).

Certo ma la QA serve a prescindere dall'import :)

>> Di fatto tutti quelli che, quanto esposto sopra, sono stati ignorati
>> per rispetto del lavoro
>> fatto dalla comunità.
>
>
> Ho il massimo rispetto per il lavoro che tutti facciamo quotidianamente su
> OSM, il problema è che spesso ci dimentichiamo di essere una comunità.

il problema è nella definizione del termine comunità.
In ogni caso non voglio aprire una discussione filosofica in merito :)
Hai comunque ragione: era meglio se scrivevo "rispettare il lavoro
fatto dagli altri"

>> Della serie:
>> un utente ha inserito il civico visto sulla casa
>> un altro utente ha inserito un negozio ed ha assegnato il civico al POI.
>> Qui come ci si comporta?
>
>
> In generale il civico è associato all'accesso. Se il POI non ha un civico
> specifico per il suo ingresso, IMHO questo non dovrebbe avere i tag addr:*.

Una questioen che però non va sottovalutata sono i preset che, strumenti come
IDEditor offrono.
In IDEditor, quando si inserisce un POI, viene presentata anche la maschera
con l'indirizzo completo da inserire.
Lo stesso vale per Wheelmaps ed altri ancora.

> [...]
> Personalmente se POI e civico coincidono nell'accesso li metto sempre
> insieme. Sono geograficamente nello stesso punto.
>
> Se un utente cancella tutte le informazioni dal nodo è errato.

È errato ma viene fatto.
Anche se poi ci son attività commerciali che usano più spazi adiacenti
ed hanno più di un civico.

>> Rimane poi la questione dell'edificio su più vie dove, un lato è più
>> vicino ad una strada,
>> ma l'ingresso principale è più vicino a quella ufficiale ma, per via
>> di percorsi privati appare
>> separato dalla via.
>> È vero che si possono disegnare i percorsi privati.
>> In tal caso bisogna assegnare anche il nome della via al vialetto privato?
>
>
> Direi di no.

Tra l'altro mi sono accorto che ho scritto la frase sbagliata: ho
dimenticato un "NON".
Intendevo dire che capita che l'edificio sia più vicino ad una strada
ma l'ingresso ufficiale,
per via di percorsi privato ed altro, appare più lontano dalla strada
da cui l'edificio eredita
il civico.

>> Pertanto come agire? Levare il civico dall'edificio e spostarlo sul
>> cancello?
>
>
> Esatto, spostare il civico dal building e metterlo sull'accesso (cancello,
> porta, ecc).

quindi proponi una operazione manuale.
Considera che ci sono anche zone dove mancano gli edifici.
Se l'import diventa manuale, dal mio punto di vista, non è
propriamente un import
ma una verifica basata sul confronto manuale fra basi dati diverse.

>
>> http://tools.geofabrik.de/osmi/?view=addresses&lon=11.12688&lat=46.07124&zoom=18&overlays=street_not_found
>> Il tool dichiara che i civici sono associati ad una via non presente,
>> in realtà la via è presente: si tratta di una piazza.
>> Il problema è che la piazza è taggata come parcheggio.
>
>
> Personalmente mi sembra che sia mappato tutto correttamente. Non sempre
> esiste una highway a cui si può dare il nome della piazza e che passa
> attraverso questa.

In realtà qui esiste una highway e posso aggiungere il nome.
Negli altri mi diventa più dura.



Maggiori informazioni sulla lista Talk-it