[Talk-it] Why OpenStreetMap is in Serious Trouble

Alessandro Sarretta alessandro.sarretta a gmail.com
Sab 24 Feb 2018 14:08:08 UTC


Ciao a tutti,
mi aggancio solamente alla questione che riguarda da una parte 
migliorare la qualità dell'editing, dall'altra diminuire i vandalismi.

On 24/02/2018 14:25, Francesco Pelullo wrote:
> Basterebbe attribuire un rank a ciascun utente, basato sulla esperienza.
>
> Tipo, utente appena registrato? Ranking=1
> Utente bannato? Ranking = 0
> Utente con 100 edit senza commenti negativi? Ranking 10
> Eccetera
>
> Poi definire dei criteri:
> ranking= 0 >>> nessun accesso,
> ranking = 1 >>> può inserire nuove features nella chiave highway, 
> building ... ma non può creare limiti amministrativi, landuse e 
> costline, non può modificare quello che c'è, non può cancellare niente
> ranking = 100 >>> un gradino in più
La proposta di Francesco mi sembra molto sensata e provo a specificarla 
ulteriormente.
Un mini tutorial/corso proposto/richiesto ai nuovi contributori 
sicuramente è utile, ma potrebbe non intercettare errori banali e vandali.
Se invece si attuasse un ranking in funzione del numero di edit (o altri 
badges di riconoscimento anche forniti dalla comunità), questo potrebbe 
venire immediatamente applicato in vari contesti.
Ad esempio la validazione obbligatoria dei changeset prima 
dell'inclusione in OSM (irrealizzabile in generale) potrebbe credo 
realisticamente essere applicata per i nuovi utenti fino al 
raggiungimento di, che ne so, 10, 20 edits? Per il lavoro di validazione 
probabilmente si potrebbe richiedere un ranking x. Dopodiché la 
funzionalità di upload automatico si sblocca. Se si potesse aggiungere 
la possibilità di valutare negativamente un changeset, l'utente che ne 
accumula più di x tornerebbe a vedere i suoi edit validati prima del 
caricamento.
Anche il lavoro del DWG sarebbe mi pare agevolato se, oltre alla 
possibilità di blocco, ci fosse anche la possibilità di "retrocedere" un 
utente al livello di validazione.
Ovviamente questo comporta un carico di lavoro in più per qualcuno, ma 
mi pare che un lavoro di pre-validazione sia in definitiva più efficace 
e meno frustrante della modalità di commento/avviso/interazione con 
DWG/blocchi vari/... attuale. Questo lavoro di post validazione lo si fa 
già in effetti, ma è molto più difficile...
Il lavoro di validazione potrebbe anche essere organizzato con strumenti 
tipo un "validation manager" basato su principi simili al task manager.

Chiedo ai più esperti e storici... immagino che questo tipo di discorsi 
sia già stato affrontato in passato. Ci sono motivi per cui non si possa 
cercare di riportarlo in alto nelle priorità della comunitàinternazionale?

m2c

Ale

-- 
-- 

Alessandro Sarretta

skype/twitter: alesarrett
Web: ilsarrett.wordpress.com <http://ilsarrett.wordpress.com>

Research information:

  * Google scholar profile
    <http://scholar.google.it/citations?user=IsyXargAAAAJ&hl=it>
  * ORCID <http://orcid.org/0000-0002-1475-8686>
  * Research Gate <https://www.researchgate.net/profile/Alessandro_Sarretta>
  * Impactstory <https://impactstory.org/AlessandroSarretta>

-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: <http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/attachments/20180224/7a7df252/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista Talk-it