[Talk-it] OSMNavigator/API 0.5 e varie

f.pelullo at libero.it f.pelullo at libero.it
Thu Oct 11 12:43:08 BST 2007


Niko! ha scritto:
>> Fatta la premessa, vorrei suggerire a Niko! di concentrare gli sforzi
>> non tanto su un editor nuovo, ma piuttosto su un "plug-in" per qualche
>> editor esistente (io proporrei QGIS).
> In realtà OSMNavigator era quasi pronto,nella directory src un
> cat *.cpp *.h |wc -l
> mi tira fuori ben 26527 righe di codice sorgente.
> Stavo per rilasciare l'alpha version per un public review ma il passaggio alla 
> api 0.5 ne ha invalidato completamente la struttura.
>   
Mi spiace, capisco perfettamente quanto impegno hai posto nello sviluppo 
di OSMNavigator. Mi sa proprio che alla convention ti offriremo da bere. ;-)

> In compenso in un anno di sviluppo mi sono imbattuto in una marea di 
> problematiche sul modello dei dati, rendering, proiezioni,  etc. che non 
> vorrei buttare via e che mi dovrebbero rendere la migrazione alla 0.5 
> abbastanza semplice.
Il punto e' che (se ho ben capito) lavori soltanto tu al progetto.
Pensa che cosa succederebbe se, prima che tu finisca di aggiornare il 
tuo (ho visto gli screencast e devo dire ottimo) lavoro, le api si 
evolvono di nuovo.

>  L'idea del plugin QGIS non è affatto male, ma potrebbe 
> essere vista come un progetto parallelo, in quanto non credo sia adatta al 
> newbie.
>   
IMHO proprio per noi newbees occorrerebbe distinguere quello che e' 
l'editing grafico/geometrico (che puo' essere automatizzato) 
dall'editing dei metadati (toponomastica, classificazione elementi etc.) 
che deve essere eseguito "a mano".
Qualsiasi newbee e' in grado di cliccare su un elemento e compilare la 
maschera che compare.
Pochi invece saprebbero "disegnare" correttamente un segmento/arco/nodo.

Non sono un programmatore (non sono mai andato oltre il F77 ;-)) ma 
ritengo che quello che manca in questo momento e' un buon algoritmo di 
elaborazione statistica delle tracce grezze, in grado di analizzarle e 
fonderle (riconoscendo ad esempio dalla velocita' se sto viaggiando 
sulla statale o sulla complanare, oppure dalla quota se mi trovo sopra o 
sotto un ponte).
Con un gis normale (ad esempio GRASS) queste cose si possono fare. Dopo 
aver creato la geometria, chiunque puo' editare i metadati.

Ad esempio, propongo di implementare nel client una "palette" contenente 
le icone dei tipi di strade standard  (autostrada, statale due corsie 
etc.) e di una "bacchetta magica" per "copiare il formato" su un 
elemento grezzo.

Questo aiuterebbe molto e, al tempo stesso, renderebbe "uniformi" i 
metadati associati ad ogni elemento.

> L'obiettivo e tirare fuori un setup.exe o un rpm/deb etc. dall'istallazione 
> semplice ed utilizzo intuitivo.
>
> 	Niko
>
>   
Proprio per non "impazzire" (scusa)  :-) dietro a queste cose, potresti 
utilizzare un altro editor opensource gia' ampiamente diffuso e 
supportato come QGIS e concentrarti sul cuore del problema.

Ciao e buon lavoro.









More information about the Talk-it mailing list