[Talk-it] Fwd: OSM Transit platform: call for action

Michael von Glasow michael at vonglasow.com
Mon Jul 5 22:35:39 BST 2010


> chi può dare una mano?

> But I realized there was not (or if there is I didn't find it!) a unique
> open source platform for public transport but many separated tools, all with
> their pro and cons...A unique platform (as Google Transit) would be a killer
> application for public transport data on OSM.
Posso sicuramente contribuire delle idee e contribuire all'implementazione.

Comincerei con le cose semplici - la rappresentazione delle linee nella 
mappa OSM stessa. Il routing, pur essendo utile, mostra solo le 
informazioni esplicitamente richieste; a volte e meglio poter guardare 
tutte le linee.

Rappresenterei nella mappa OSM le fermate come link; cliccando sul link 
si apre una casella col nome della fermata e le linee (vedi ÖPNV-Karte 
ovvero Google Maps). Secondo me questo manca davvero sulla pagina 
principale di OSM.

Cliccando su una linea nella casella si potrebbe
- evidenziare il percorso della linea sulla mappa ovvero
- accedere a vari dettagli sulla linea, ad esempio una rappresentazione 
grafica del percorso (tipo Sketch Generator); nel futuro potremmo 
aggiungere ulteriori funzioni (calcola percorso da/a qui, vedere orario 
etc.)

Anche la rappresentazione grafica di ÖPNVKarte si potrebbe integrare in OSM:
- un baselayer nuovo, che può sempre essere Mapnik, ma con uno schema di 
colori più adatto alla rappresentazione delle linee - per la maggior 
parte in bianco e nero; se si usano dei colori, si usano quelli di bassa 
saturazione e/o alta luminanza, preferibilmente solo per le zone fuori 
del percorso delle linee (boschi, laghi ecc.)
- un overlay con le linee.

Le linee le rappresenterei secondo il livello di zoom, in modo che a 
livello alto siano visibili solo i treni regionali, ai livelli più 
dettagliati poi appaiano anche le linee suburbane, le metropolitane, le 
tram e poi le linee automobilistiche.

I vantaggi:

Per la maggior parte il lavoro è già fatto:
- ÖPNVKarte già realizza la mappa della rete per l'Europa con le fermate 
cliccabili, anche latlon.org offre un overlay simile
- Sketch Generator già esiste e sarebbe facilmente integrabile
- OSM stesso già ha la funzionalità per evidenziare un percorso 
(esempio: 
http://www.openstreetmap.org/?minlon=9.03124&minlat=45.30887&maxlon=9.49760&maxlat=45.62485&relation=919412)
Bisogna solo eliminare alcuni bugs che ci sono ancora e raccogliere 
tutto in un unico punto (cioè la pagina principale di OSM) - 
sostanzialmente un "quick win".

(A proposito di Sketch Generator: sarebbe anche un'idea estenderlo a 
generare uno schema della rete intera come questo: 
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b9/Linee_S_Milano_2010-06.png)

Con tali funzionalità potremmo facilmente superare Google: prendendo 
Milano e particolarmente la mia zona come esempio, Google Transit non è 
disponibile, sulla mappa normale di Google mancano le fermate bus, e in 
quanto alla metropolitana, l'ubicazione delle fermate è al massimo 
un'interpretazione libertina della realtà... in quanto ai dati, già 
siamo un bel passo avanti (comunque c'è ancora tanto da fare).

Essendo raccolti un un singolo sito, le informazioni sarebbero disponibili
- tramite un singolo URL - l'utente non deve più conoscere i diversi URL 
per diversi servizi
- avvalendosi direttamente del database di OSM e perciò più aggiornati 
(le piattaforme come ÖPNVKarte, latlon,org e OSMTransportMap usano un 
estratto di Planet.osm e sono perciò sempre indietro, con un paio di 
giorni fino oppure settimane di differenza)
- con gli stessi strumenti - ad esempio, sarebbe possibile esportarsi la 
mappa con le linee di trasporto pubblico come quella "standard" di OSM

Ultimamente, se nel futuro ci sono dei aggiornamenti/servizi aggiuntivi, 
si potrebbero integrare. A proposito del routing - si potrebbe nel 
futuro integrare una funzione generica di routing che presenta una 
scelta di:
- macchina
- bici
- a piedi
- con i mezzi (forse con la possibilità di limitare la distanza massima 
a piedi)

Internamente, questi tipi di routing non sarebbero molto diversi tra 
loro - le principali differenze sarebbero i percorsi utilizzabili ed il 
loro "costo" (tempo per arrivare da un punto sul percorso a un altro).

In quanto al uso mobile (offline) di tali servizi, magari si può 
estendere Navit (http://www.navit-project.org). Mi sembra il navigatore 
più maturo basato su OSM; si potrebbero aggiungere le funzioni che ci 
servono. Al momento mi viene in mente:
- trovare la prossima fermata
- calcolare il percorso con i mezzi

La struttura modulare di Navit permetterebbe anche il suo utilizzo come 
library - forse sarebbe persino possibile implementare un servizio 
routing sulla web basato su Navit.

Le sfide di tutto questo:

Qualità dei dati relativi ai trasporti pubblici. Sono in giro vari modi 
da taggare le stesse cose - ad esempio a Berlino e Milano i treni 
suburbani sono taggati come light_rail, a Monaco invece sono taggati 
come train. Alcuni inseriscono le fermate dei bus nella way, altri le 
mettono al lato (a sua volta una bella sfida per il routing); lo schema 
Oxomoa prevede la distinzione tra stop_position (inserita nella way), 
platform (al lato e usato insieme alla stop_position). Bisognerà 
sistemarlo; mi aspetto però che, una volta che questo dati vengono 
renderizzati sulla pagina principale di OSM, la gente automaticamente 
comincerà a taggare in modo che i dati risultino renderizzati come 
desiderato.

Carico sui server: si aumenterebbe il numero di layer da renderizzare, 
ci sarebbe qualche riga di codice in più ecc. Inoltre, speriamo 
ovviamente di aumentare la diffusione di OSM (= numero utenti = carico), 
bisogna tenere d'occhio la crescita prendendo in considerazione la 
capacità disponibile; se di conseguenza i server sono sovvracaricati in 
modo permanente, rischiamo di diventare vittime del nostro proprio 
successo. O troviamo un sponsor per l'acquisto di hardware, o proviamo a 
spostare (almeno parzialmente) il rendering su una piattaforma come 
Tiles at Home.

La navigazione con i mezzi con un sistema come Navit presenta un'altra 
sfida: il routing classico (basato su GPS) diventa inutilizzabile quando 
si entra in metropolitana o una stazione ferroviaria sotterranea; anche 
nei mezzi di superficie la ricezione è abbastanza impedita (mappate pure 
una linea a bordo del mezzo e poi guardate la tracciata per avere 
un'idea dell'errore). Bisogna trovare un modo di sostituire il segnale 
GPS, ad esempio utilizzando la rete GSM o, nel peggior ipotesi, 
chiedendo all'utente stesso ("quando sei arrivato alla fermata Duomo, 
fai clic qui, o fai clic su 'mi sono perso'").

My two cents...

Michael




More information about the Talk-it mailing list