[Talk-it] CORINE italia: utilizzo del suolo (landcover landuse)

Simone Saviolo simone.saviolo a gmail.com
Mar 2 Apr 2013 11:07:16 UTC


Il giorno 02 aprile 2013 12:29, Andrea Spisni <spisni at gmail.com> ha scritto:

> lavorando nel campo della cartografia, penso sia un po' troppo mappare
> campi agricoli di 5m di lato! Sinceramente non ho mai visto una risaia così
> piccola, al massimo un orto privato. Informazioni che ritengo che
> appesantiscano il tutto senza essere particolarmente utili in quanto
> soggette a rotazioni e cambi d'uso.
>

Esistono risaie così piccole, fidati: magari sono strisce di 5-10 metri di
lato, lunghe un centinaio di metri o più. Occhio che io parlo dei singoli
lotti: tra un paese e un altro non c'è *una* risaia, ce ne sono decine e
centinaia.

Quanto all'utilità, ti faccio un esempio immediato: è capitato più volte
negli ultimi mesi che un campo si trasformasse in un magazzino industriale
o in una fabbrichetta o in una rotonda o in un distributore... Mi è bastato
prendere i lotti interessati e cambiargli il tagging. Se invece quel
magazzino fosse stato "annegato" in un "campo" di chilometri di lato,
probabilmente 1) non mi sarei accorto del landuse "esterno" (magari avevo
scaricato un'area piccola tutta compresa all'interno), e 2) probabilmente
avrei ritenuto troppo complicato modificare un'area così vasta e avrei
lasciato stare - perdendo così informazione e accuratezza.

Un altro esempio di utilità: se io mappo i singoli campi, posso indicare su
ognuno il raccolto. Mi sembra difficile che su un'area di cinque chilometri
di lato (come ne vedo talvolta) ci sia un solo tipo di coltivazione.

Infine, non pensare solo alla cartografia. Lo scopo di OSM non è sempre
quello di produrre cartine in scala 1:100000. Potresti usarlo ad esempio
per dare i punti di riferimento ad un drone automatico, e sapere che qui
finisce un campo e lì inizia una fabbrica gli sarebbe utilissimo.


> Per l'uso del suolo posso riportare il caso dell'emilia-romagna (
> http://www.regione.emilia-romagna.it/temi/territorio/cartografia-regionale/vedi-anche/uso-del-suolo)
> e per dati (
> http://geoportale.regione.emilia-romagna.it/it/catalogo/dati-cartografici/pianificazione-e-catasto/uso-del-suolo).
>
> L'unità minima mappabile è di 2.5 ha. Sicuramente dati simili sono
> disponibili per Veneto, penso aggiornato al 2006 (unità minima 0.5 ha) e
> qualche altra regione.
> Esiste una commissione interregionale che cerca di fissare legende simili
> e confrontabili, ma non tutte le regioni ne fanno parte. Da quello che so
> sono principalmente nel nord e centro italia.
>
> Corine è stata fatta su tutto il territorio italiano, ma non è mai stata
> molto utilizzata, se non nelle regioni che non disponeva di altri dati
> vettoriali.
> Sinceramente non so quale sia la base di OSM, ma avere un prodotto
> cartografico standardizzato a livello nazionale e/o europeo non mi sembra
> male (anche perdendo un po' di dettaglio).
> In fin dei conti che cosa serve su OSM? Secondo me principalmente per
> individuare aree urbane/industriali, boscate (conifere/latifoglie/radure)
>  ed agricole (seminativi/frutteti). Non per sapere che a un dato anno in un
> campo c'era una coltivazione di cicerchia irrigata.
>

Questa è l'informazione che serve ad un tipo di utenza. Altri tipi vogliono
altre informazioni.

Quando a cosa c'era su un campo in un certo momento, è ovvio che non posso
garantire che se ho scritto "corn" tu possa andare domani in quel campo e
trovarci del granoturco. Questo non possiamo garantirlo per nessuna delle
informazioni che abbiamo.

ciao
> Andrea
>

Ciao,

Simone
-------------- next part --------------
An HTML attachment was scrubbed...
URL: <http://lists.openstreetmap.org/pipermail/talk-it/attachments/20130402/f4f1a9d4/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista Talk-it