[Talk-it] Vandalisi in atto Trieste

Marco Ciampa ciampix a libero.it
Lun 11 Set 2017 15:33:22 UTC


On Mon, Sep 11, 2017 at 04:08:01PM +0200, girarsi_liste wrote:
> Il 11/09/2017 14:07, Alessandro ha scritto:
> 
> Alcune cose non mi sono chiare a questo punto.
> 
> Noi siamo in ambito wiki-osm se si tratta di inserire dati, ma spesso ci
> viene chiesta la fonte, questa deve essere attendibile, disponibile in
> formato aperto, e reperibile senza alcun fitro.
> 
> In passato si diceva nelle discussioni che chiunque quando mappa
> risponde di ciò che fa, e se scrive cose dolose ne risponde penalmente,
> per cui, il dato/i falso/i in questione è/sono reato?
> 
> Esempio, se io scrivo il name di un negozio che si chiama "Pinco", e nel
> tag name metto "Pinco vende fuffa ed è un @@", ne rispondo penalmente
> giusto? ma in Italia sicuramente, ma in UK?
> 
> Se sì chi se ne occupa, wikimedia o OSM foundation?
> 
> Per le leggi inglesi, visto se non sbaglio il server principale si trova
> in UK, come viene vista questa cosa di reiterare, cambiando utente, il
> falso sulla mappa?

Prima di tutto, non sono un avvocato.

Poi chi se ne intente batta un colpo...

E in ogni caso posso tentare di chiedere una consulenza a qualcuno di mia
conoscenza...

Mia convinzione (non suffragata da nulla): se il server è in England è
senza dubbio difficile bloccarlo senza rogatorie internazionali (questa è
la ragione per cui se hai dei server che vuoi tutelare la Polizia Postale
raccomanda di metterli in Italia) ma se è di reato che si parla non credo
che il fatto che sia in Inghilterra non li renda perseguibili...
altrimenti non ci sarebbero state denunce verso Youtube in Italia anche
se i server sono all'estero... no?

-- 


Marco Ciampa

I know a joke about UDP, but you might not get it.

------------------------

 GNU/Linux User #78271
 FSFE fellow #364

------------------------




Maggiori informazioni sulla lista Talk-it