[Talk-it] Uniformiamoci su path e footway

Elena of Valhalla elena.valhalla at gmail.com
Thu Aug 6 15:32:05 BST 2009


2009/8/6 Martin Koppenhoefer <dieterdreist at gmail.com>:
> Intendevo che l'utilizzo di tipo di scarpe secondome non puo fare
> parte della classificazione di un way.

secondo me invece la necessita` di un tipo di scarpe (ma in generale
di abbigliamento) fa la differenza tra percorsi che si usano in modo
ben diverso: se sto pianificando il percorso a piedi per andare al
lavoro un vialetto che mi permetta di evitare le zone trafficate e`
ottimo, ma non voglio passare da un sentiero dove rischio di
infangarmi e magari anche rovinare i vestiti contro i rami

> (non lo so in Italia, ma in Germania non
> si possono usare i marciapiedi o footway in bici (sopra i 8 o 12 anni
> di eta (non mi riccordo precisamente))

se non sbaglio neanche in italia: sui marciapiedi le biciclette
andrebbero a mano

>  e non si puo usare i cycleway a piedi,

a meno che non ci sia il cartello doppio bici e pedoni (che da queste
parti e` molto piu` diffuso di quello solo bici, devo dire)

dopodiche'...

>invece a Roma mi sembra tutto possibile e anche inteso (al meno
> l'utlizzo dei cycleway per pedoni, perché dove hanno messo i cycleway
> nuovi alle volte non c'è più un percorso pedonale). Tra altro non mi
> hanno mai fatto una multa, ne anche fischiato se faccio qualunque cosa
> in bici. Sembra che per i vigili romani le bici non esistono come
> mezzo ma sono considerate pedoni (in Germania ti fanno anche la multa
> se sei pedone e fai certe cose come attraversare su rosso davanti un
> polizotto, caminare sulla pista ciclabile, ecc.). Invece l'italia è un
> poco più anarchico sul traffico in generale, al meno nel centro e sud.

per quello che riguarda pedoni e biciclette anche a nord: capita che
facciano multe, ma e` un avvenimento di cui parla tutto il paese

-- 
Elena ``of Valhalla''

homepage: http://www.trueelena.org
email: elena.valhalla at gmail.com




More information about the Talk-it mailing list