[Talk-it] Fwd: SDS - Giro d'Italia - batto un colpo

Alessio Zanol nardei a infinito.it
Lun 24 Ott 2011 08:47:33 BST


Inoltro le due email che mi ha scritto Stefano di Santo.
Ribadisco che ci legge, quindi avanti con le considerazioni :)

Alessio


---------  Messaggio inoltrato  ---------

Oggetto: SDS - Giro d'Italia - batto un colpo
Data: martedý 18 ottobre 2011, 16:33:44

sono Stefano Di Santo: "SDS" - semplicemente le mie iniziali. Sono il 
responsabile del dettaglio del percorso del Giro d'Italia e realizzo le 
immagini cartografiche che hai trovato (mostruosamente rimpicciolite - 
in stampa sono meglio) in internet.
Sono felice che la comunitÓ OSM, da quel che leggo, apprezzi il fatto 
che buona parte, e in futuro sempre di pi¨, delle nostre carte sia di 
derivazione OpenStreetMap.

Negli anni passati il 10% delle mappe derivava da OpenStreetMap con una 
lunghissima elaborazione manuale in Illustrator. La comparsa di 
Maperitive ha drasticamente cambiato le prospettive.


Spero che la rielaborazione dei dati che ho effettuato sia gradita.
Ho parecchi dati di integrazione derivati dal mio lavoro (tutte le corse 
e i relativi sopralluoghi anche in zone poco coperte) che vorrei 
condividere, ma non ho fisicamente il tempo di prepararli e inserirli in 
OpenStreet.


Mi piacerebbe instaurare un dialogo con la comunitÓ OpenStreet.


Per favore fammi avere dei pareri


Ciao
Stefano Di Santo
---------------------------
ing. Stefano Di Santo
Giro d'Italia - dettaglio percorso e cartografia

---------  Messaggio inoltrato  ---------

Oggetto: Re: SDS - Giro d'Italia - batto un colpo
Data: domenica 23 ottobre 2011, 22:07:20

La realizzazione grafica Ŕ esclusivamente opera mia (sono solo - "one 
man /team/"), sono un ingegnere civile e non un grafico, mi occupo 
principalmente del percorso. La cartografia nelle corse Ŕ un "effetto 
collaterale", l'importante Ŕ che sia corretta. Il mio fine Ŕ studiare il 
percorso e la carta/cartografia Ŕ lo strumento per farlo.

Per il Giro OpenStreetMap rappresenta uno strumento meraviglioso per 
concentrarsi sul percorso e non sulla carta dato che c'Ŕ ed Ŕ ottima ad 
ogni scala. Ho solo modificato con Maperitive lo stile di disegno perchŔ 
a me servono certe informazioni e non altre e perchŔ ho necessitÓ di 
colori pi¨ tenui e uniformi in modo che il percorso sia ben visibile (i 
colori attuali - perdonami - sono piuttosto "vistosi").

Ho visto OSM la prima volta nel 2006 ed era, per l'Italia, in una fase 
embrionale (in certe zone c'erano solo le autostrade), ma allora mi sono 
detto che l'evoluzione, come per Wikipedia, era inevitabile e 
incredibilmente interessante. Ho deciso di tenerlo d'occhio, di 
apprendere come era costruito e trovare un renderer adatto alle mie 
necessitÓ. A inizio 2011 Maperitive ha raggiunto l'evoluzione giusta per 
usarlo e oggi si vedono i primi prodotti dopo che dal 2009 elaboravo i 
dati a mano solo per aree limitate.



Maggiori informazioni sulla lista Talk-it