[Talk-it] open data in Italia

Maurizio Napolitano napoogle a gmail.com
Dom 21 Ott 2012 12:28:17 GMT


> si, ma io intendevo di tracciare anche evventuali import in OSM,
> organizzarsi per il lavoro ecc., non solo linkare il dataset.

Ah!
Ok!
Sorry. io pensavo che il piu' delle volte in tutto finisce nelle varie
azioni di import per regione.
In effetti hai ragione che potremmo organizzare la cosa.


> Non sono sicurissimo della licenza, perchŔ Ŕ dichiarato che la iodl
> (italian open data license) Ŕ compatibile con la ODbL, ma forse non lo
> Ŕ con i CT (perchŔ richiedono attribuzione, e OSM ha dichiarato che
> non pu˛ garantire l'attribuzione al utente finale per contenuti di
> terzi). http://www.formez.it/iodl/
> Ho scritto nel merito a licensing at osm per capire cosa si vuole. Il
> rischio comunque rimane, che nel caso di futuri cambi di licenza (come
> previsto dai CT) i dati importati e tutto ci˛ che si basa sopra andra
> persa.

Attenzione!
Se IODL 1.0 puo' essere che tu abbia ragione.
Il fatto che dichiarino pero' che e' compatibile con ODbL allora il
problema si sposta poi su chi ha scritto quel testo.

> L'unica licenza senza problemi sembra PD. Non capisco perchŔ una PA
> rilascia i dati in modalitÓ SA, visto i problemi che si pongono poi.

Grande!
Pensa che c'e' chi mi dice che i dati della PA dovrebbero essere rilasciati
in ODbL e, secondo me, e' una cretinata.
In ogni caso la ODbL 2.0 non si porta dietro il discorso di share a like.

Ferma: ti stai riferendo al caso della Provincia o Comune di Roma,
oppure al ministero della salute?

> dal sito della sanitÓ i dati che ho guardato finora sembrano
> recentissimi, per esempio per le farmacie Ŕ indicato: Data ultimo
> aggiornamento:12 ottobre 2012

in teoria loro sono ente certificatore.
Certo che senza coordinate ...



Maggiori informazioni sulla lista Talk-it